Una proposta per aiutare i cristiani perseguitati

Attualità

«Deve continuare da parte di tutti il cammino spirituale di preghiera intensa, di partecipazione concreta e di aiuto tangibile in difesa e protezione dei nostri fratelli e delle nostre sorelle, perseguitati, esiliati, uccisi, decapitati per il solo fatto di essere cristiani. Loro sono i nostri martiri di oggi, e sono tanti, possiamo dire che sono più numerosi che nei primi secoli. Auspico che la Comunità Internazionale non assista muta e inerte di fronte a tale inaccettabile crimine, che costituisce una preoccupante deriva dei diritti umani più elementari. Auspico veramente che la Comunità Internazionale non volga lo sguardo dall’altra parte». (Papa Francesco, 6 aprile 2015)

Carissimo/a,

i cristiani sono attualmente il gruppo religioso che soffre il maggior numero di persecuzioni a motivo della propria fede.

Le statistiche dicono che nel mondo viene ucciso un cristiano ogni cinque minuti, quasi trecento ogni giorno, oltre centomila ogni anno.

Tutto ciò avviene spesso nell’indifferenza e nel silenzio complice di molti che nulla fanno per fermare questa strage.

Ognuno di noi però può fare qualcosa.

Innanzitutto pregare, chiedere al Signore che ponga fine alle persecuzioni.

Inoltre può parlare di questi fatti informando quante più persone possibili.

Proprio per venire incontro all’esigenza di informare, Alleanza Cattolica in Sicilia, in collaborazione con l’IDIS (Istituto per la Dottrina e l’Informazione Sociale), ha progettato una mostra in quindici pannelli (2.0 x 1.0) proprio sul tema della persecuzione dei cristiani.

Per la realizzazione di questo mostra, però, sarà necessario reperire dei fondi, la stampa di ogni pannello costerà, infatti, circa cento euro, quindi la spesa totale ammonterà a 1.500 euro.

Alleanza Cattolica in Sicilia chiede il sostegno di quanti hanno a cuore la sorte dei cristiani perseguitati affinché sostengano questo progetto contribuendo con una somma che possa coprire in tutto o in parte la spesa necessaria, anche un’offerta minima potrà essere importantissima.

Per contribuire contatta il numero 3332336254, scrivi al seguente indirizzo e-mail [email protected], oppure effettua un versamento (IBAN: IT 86 Z 02008 04667 000300552045 – Intestato a: Istituto per la Dottrina e l’Informazione Sociale – Causale: Contributo mostra cristiani perseguitati).

E’ come se ponessi un fiore sulla tomba – che spesso purtroppo non esiste nemmeno – dei nostri fratelli uccisi.

Appena realizzata la mostra, saremo a disposizione per farla girare presso comunità, parrocchie, scuole, centri culturali, associazioni ecc. e accompagnarla con momenti di preghiera e incontri.

Grazie per tutto ciò che farai!

Un fraterno saluto in Jesu et Maria.

Per Alleanza Cattolica, Prof. Alberto Maira

Per l’Istituto per la Dottrina e l’Informazione Sociale, Avv. Maria Letizia Russo

Back to Top